martedì 26 ottobre 2010

Pie cotta


Pie cotta. Si vede che è cotta se guardate bene le macchie maroncine...piccola non è una macchina enorme. Poerina con le sue 4.1mega pixel fa quella che può. Però rende idea. Poi vi dirò la critica di questa sera quando M lo mangia....

allegremente impastando


Grazie alla ricetta per 'la pasta matta' della NonnaIvana mi sono messa di nuovo ad impastare! Sono felice di presentarvi la torta di prosciutto con sopra crescenza...tutto avvolta in una pasta matta facile facile che cuocendo cuocendo è diventata croccante e profumata. Però devo fare la foto della pie cotta. Non potevo subito perchè faceva troppo vapore e Piccola rifiutava assolutamente non ne voleva sapere. Per ora vi metto solo la ricetta semplice semplice:

Pasta Matta di NonnaIvana (spero che va bene che la metto qui)
200 grammi di farina 0
30-50 grammi olio o strutto (io ho usato olio mais 50 grammi)
1 pizzico di sale
acqua frizzante qb - questa era nella ricetta ma naturale ma io ho fatto di fantasia
impastare affinchè morbido - lasciare riposare per una mezz'oretta coperto di ciotola o asciugamano

Dopo il tempo di riposo stendere pasta. NonnaIvana, ovviamente è capace con il matarello! Io che sono un po matarello incapace ho usato la mia Imperia per la pasta, o meglio, quella di mia suocera. Ho fatto tante strisce large un palmo, molte fine e ho foderato una teglia da PIE che era ben foderata anche lei di carta forno sopra quale ho messo una bella dose di EVO. I ritagli che ho tolto dai fianchi della teglia (ovviamente le strisce erano troppo lunghe) le ho rimessi sul marmo dove lavoravo per usarli per il coperchio. Schiacciato bene le giunture e sopra questa pasta ho messo:

150 grammi prosciutto crudo grasso e tutto...assicurando che il fondo fosse tutto coperto di HAM
e poi sopra questo ho messo:

una crema fatto di - 150 grammi di crescenza nella quale ho sbattuto 1 uovo grande, un po di pepe macinato fresco e una presa di sale.

Poi con i rimasugli di pasta matta che ho ripassato nella macchina per farle venire sottillisssssime ho fatto il coperchio. Fatto il bordo arrotolando delicatemente la pasta dei fianchi teglia e poi con le forbici fatto le solite pizzicate per renderla bella...

infornata nel mio forno a gas a 200° prescaldato e poi abbiamo giocato a temperaturatemperature per 1 1/4 ore affinche cotta la torta. Il bello del gas è che lo puoi accendere tutto il giorno e non paghi sovratasse per uso elettricità. Il brutto è che la temperatura va sempre controllata, cambiata sovente e poi alla fine con tutta probabilità devi poi mettere la torta sotto il grill(che ti costa una fucilata per il bioorario....booooooo) per farla dorare. In questo caso la pasta matta era perfettamente dorata. Ovviamente anche lei ha capito che bisogna essere ecologiche! Brava Ivana che mi hai datto la ricetta...