domenica 29 gennaio 2012

Arrivato Inverno - Winter's HERE


This photo was taken by a friend of mine who is a professional photographer...she takes marvelous photos and I must admit that robbing this one was probably the most clever thing I've done today. Winter has arrived. Just in case you were wondering. The temps are really cold. We're now at 2°C(that's 35.6°F). I'd say pretty cold. Of course, from inside it isn't bad at all. Logically that's with the wood stove chugging nicely in the kitchen and the gas heaters adding their help in the rest of the house where the cast-iron radiators(the best for my money) are boiling hot. Wind-chill should be abou -5 cus as you can see from Paola Aliprandi's photo the waves are kicking up pretty high. It's also raining. Pelting down icey bits of rain which literally cut into your skin. So what to do on a day like today? Stay indoors? Heck no! At 3:30 I'm heading for the bookshop where I will pick up a couple of reads and THEN, only then, head home to the warmth of that stove and the heat crawling up my lower spine....

Questa foto è stata scattata da una mia amica fotografa professionale. GRAZIE Paola Aliprandi. Spero che non ho fatto qualcosa di illegale..comunque come vedete ce un vento fortissimo che sta facendo sì che il mare rimbalza contro i moli e la pioggia gelida viene sferzata verso terra come una frusta. Ti taglia la faccia tanto che è forte e gelida vento e pioggia. Temperature sono a 2°C che vuol dire Inverno è arrivata e con cattiveria. Comunque credo che ce l'avremo un po meno cattivo che zona Pianura Padana dove ce già una coltre di neve pesante. Dicono che qui le temperature scenderanno molto sotto lo 0° ma dopotutto siamo in Inverno ormai. Non aspetto più Inverno. Ma stare dentro oggi non se ne parla. Una commissione di portatrice di verdure dal amica che ha libreria, un cappuccino bollente con biscotto, comprare due libri nuovi e poi prometto a me stessa che la schiena rimarrà attaccata alla stufa per il resto del pom...dopotutto Inverno è alle porte e sta bussando forte

sabato 28 gennaio 2012

Waiting for Winter - Aspettando Inverno

I remember when you had to teach children the names of the 4, read that FOUR, seasons. In those days there were four. In fact, even now kids learn the names of the seasons without knowing that those days are long over. We've literally gone from summer to fall without having passed through Winter. Or rather, Winter is officially in season but the weather has decided to give us Fall temperatures and lots of rain since this morning. Whatever happened to Winter. A meteoman here in Italy said that there is a 'vortex' over the North Pole which is whipping up the air up there and causing the cold to remain up North. Ok says yours truly. I love the medium temperatures but honestly it would be really good for all of us to have real Winter. Real Winter means white, means trees without leaves(here in the Western panhandle of the boot-shaped peninsula they're still attached to the oaks and various) and COLD. Remember what cold is? Not just the right nozzle of the shower or the sink. It's that wonderful chilly air that bites your nose and nips your lips. Makes your breath look like a steam engine in action and generally makes you want to drink nothing but hot chocolate with marshmallows in it and sit with your back attached to a wood-burning stove enjoying the waves of heat which crawl up from the base of your spine. So while waiting for Winter I'm keeping track of the passing days and was enjoying the afternoons of sun on the West Portico with a great book, a cup of hot coffee and getting a tan...until today...when the meteomen said it was gonna rain, then snow, then snow some more and get Siberian cold which still hasn't happened but it's early right...still waiting for Winter guys....get back to you tomorrow.


Sto pensando che alla fine del Estate che ha durato fino ad ieri(no attualmente era Primavera che ha durato fino ad ieri perche Estate è finito a Settembre) immaginavo tutte le belle cose che avrei fatto durante Inverno. Sapete, quella stagione che fa freddo che ti punge le guance e ti fanno bruciare le labbra e ti fanno quella bella pelle screpolata che nessuno adoro perche se fa proprio tanto freddo comincia sanguinare ecc. Ma fino oggi (e veramente includendo oggi perche anche se piove la temperature è mica Siberiana come avevano detto i meteomen - siamo a 6°) le temperature erano primaverili e yours truly ha goduto ogni minuto lavorando in campagna e poi al pomeriggio riposando dalla fatica leggendo sul portico a ponente con un libro bello e unmug bollente di caffe come piace a me...nero. Ma mentre aspetto Inverno continuo pensare al passato quando i bambini facevano fatica imparare i nomi delle stagioni e pensavo al fatto che ora magari non servirà piu perche alla fine viviamo(almeno noi a ponente) in un eterno primavera fatta di temperature mite. Hanno detto che ci sarà una certa desertificazione della zona ma dal acqua che vedo dalla mia finestra sul portico a ponente credo che sarà piu facile una paludazione. Ma questa è una mia idea ed io non sono un meteoman. Poi non so se avevate letto La Stampa tempo fa ma Marcalli(quello di Che Tempo Che Fa) parlava di un vortice di aria che sta girando intorno al Polo Nord e che ha 'catturato' il freddo e lo ha bloccato lassù. Sarà anche vero ma a me mancano due cose importante - la cioccolata bollente che bevo quando è gelido fuori ed io sono con la schiena contro la stufa a legna mentre godo quel calore particolare che mi sale dal bassi fondi miei riscaldando man mano tutta la colona. E poi mi manca il freddo, quello vero grande gianduiana, che mi permette di mettere quella giacca che amo alla follia. E così mentre aspetto inverno, mentre continuo sperare nella cioccolata calda e la schiena attaccata alla stufa a legna guardo la pioggia(semiprimaverile) che sta scendendo fuori la finestra del portico a ponente e penso 'ma verrà quel inverno Siberiano che i meteomen stanno promettendo arriva stasera ....o aspetteremo in eterna inverno e quella cioccolata bollente...a domani...

venerdì 27 gennaio 2012

In Memory of the Shoah - Giorno della Memoria

File:Shema.JPG



Hear, O Israel Shema Yisra'el

The Lord is our God Adonai Eloheinu

The Lord is one! Adonai ehad!


Ascolta Israele

Ado--i è il nostro D-o

Ado--i è unico....


Heading into the gas chambers it was recited. Every day it is recited. It is the most important concept of Judaism!

Mentre andavano verso le camere gas recitavano questa preghiera. Ogni giorno viene recitato. E' il concetto più importante di Giudaismo.....


NON DIMENTICHIAMO


MAI!!!!!!!!!!!!!



domenica 22 gennaio 2012

ebook/real book - tecno/cartaceo

No pictures are necessary when you talk about ebooks/real books. Everyone already knows, or has, an ebook/many real books...yours truly even fell into the ebook snare with a wonderful little gadget called Nilox Megale Pocket book 2.0. Little love is actually a white multimedia thingie which shows films and plays music(both of which I still haven't figured out how to download). The ebook part is excellent and has a wonderful 5" screen which is lighted and I can read it in the dark of my bedroom(know how to download books). The fact is that I am not in love with Nilox and probably will never be able to fall in love with ebooks(except for the fact that they are lighter than real books cus you can haul around tons of books in a little white plastic thingie). At this point you're probably asking why can't I fall in love with Nilox? Simple...it lacks the tactile department totally. I still need that pacifier effect of paper under my fingers while I sip my hot cocoa or tea. Sort of feel naked when I'm holding that white plastic thingie in my hands and cliccking to turn a page. Sure it is easier than trying to hold together that much loved and used and read book which has about 100 pages unglued and every time you get to that part they sort of slide all over everywhere. But have you ever thought that reading a real book which is falling apart takes all sorts of physical and emotional and nervous activities. Keeping the pages intact while holding a full cup of hot coffee and in the meanwhich turning the pages excitedly just to get to THAT particular page. Well, that's the difference. Nilox can't give me that thrill. I can hold the cup, turn the page (not to the exact one where the excitement is cus in an ebook they're never on the same page as in the real ones). I can keep order in my library all in one little white plastic thingie...but it's just not the same. Sorry NILOX...you're not number one -yet.


Mi sono lasciato prendere dal mondo tecno e ho comprato un Nilox Megale Pocket book 2.0. E' una meraviglia in 200 grammi di plastica bianca. Un fenomeno multimediale che ti fa vedere filmini, suona musica(entrambi non ancora dentro perche non capisco come fare download) e nella quale posso mettere TANTI libri di mia scelta(basta comprare e fare download -che sono capace). Problema è che la Nilox, anche se bella finchè vuoi non mi da quella soddisfazione tattile di un libro cartaceo, anche vecchio cadendo a pezzi. Infatti ho scoperto che è proprio quello che mi da pena. Quei libri cartacei vecchi e cadendo a pezzi sono proprio quelli che permettono quella intimità con la lettura che amo tanto. Pensa quanti sensazioni puoi esprimere mentre cerchi di tenere in equilibrio una tazza di caffe bollente mentre cerchi di tenere insieme le pagine scollate mentre cerchi di girare le pagine per arrivare a QUELLA pagina che SAI cè quella parte delle storia che ti eccita tanto da farti piangere...e qui come dicono gli avvocati 'finisco la mia arringa'(ho paura che ho scritto pesce invece di caso) Comunque Nilox non ti amerò mai come i miei vecchi cartacei. Il tecno servirà certo per viaggi(vuoi mettere kili di libri in un 200 grammi di plastica bianca). Nilox non ti amerò mai come i miei vecchi cartacei. Il tecno servirà certo per momenti nella quale....ma dai, chi sto prendendo per i fondelli...yours truly ama anche l'odore del cartaceo, quelle macchie che si formano sulle pagine, quelle orecchie che metti quando devi assolutamente ricordare quella frase...scusami NILOX ma non se abbastanza peluciosa. Me ne dispiace però prometto che ti porterò negli States....ma solo perche se leggera!

venerdì 20 gennaio 2012

Hunting for the perfect pineaple - la ricerca del ananas perfetto



You'd think that once you've found the perfect pineapple and have kept the tag you would always be able to enjoy THAT particular pineapple whenever you want. All you have to do is take the little tag to the grocery store and ta-da....you got perfect pineapple. WRONG! This was a once-in-a-lifetime perfect pineapple tasting. It was not only the best I have ever eaten; it was the only THE PERFECT PINEAPPLE from CHESTNUT HILL FARMS that I have ever seen. It's sort of like those long walks in huge marketplaces in Italy. You see a great item, price it and say 'now I'll just have a walk around the then return'...DUMB. Not only do you never find the stand again; if you do they already sold the item. So from now on in markets and when I see THE PERFECT PINEAPPLE from CHESTNUT HILL FARM - I'm going to buy a case!

Altro giorno girando nel super ho trovato un PERFECT PINEAPPLE della CHESTNUT HILL FARM. Non solo dolcissimo ma anche prezzo buono che in questi tempi grammi non rovina la vita a nessuno. Logicamente ho tenuto la scheda pensando di fare un altra incursione dal super e trovarmi di nuovo un paio di queste meraviglie del mondo fruttifero. SBAGLIATO! Questo assaggio era figlio unico di madre vedova. Non che oggi le madri vedove fanno solo figli unici ma logicamente considerando che stiamo parlando di QUEL padre....finendolo in breve è un po come la storia dei mercati dove trovi una cosa che vuoi ma 'dai che guardo un attimo in giro poi torno'. Stupidamente non fai caso al dov'è il banco e voilà sparisce sia il banco (che non puoi più localizzare senza un gps) e poi sapete che una volta trovato il banco il pezzo che guardavi era andata proprio in quel attimo comprato dalla madamin appena girata angolo. Così ogni volta che vedo o SE vedo di nuovo THE PERFECT PINEAPPLE da CHESTNUT HILL FARM - comprerò una cassa! toh!

domenica 15 gennaio 2012

Sauteed peppers - Peperoni soffriti



I love PEPPERS...especially cut into squares, thrown into a scalding hot skillet in which I've rolled around a bit of virgin olive oil (ours) and kosher salt...they hit the pan running. They sizzle and snap and get really dark crunchy looking spots on them and just when you'd think it's time to turn off the fire you remember that you had to add some extra well-aged cider vingar, fresh pressed garlic and a couple of teaspoons of that wonderful minced basil you put into the freezer last Summer...of course if you're really feeling perky you could add a teaspoon of dark brown sugar and let them caramel. But this time I was in a hurry....just snarfed them up as is....PS: even the peppers were put into the deep freeze last summer. Cleaned with a damp towel, cut into halves(to fill) or strips to stir-fry or chunks(like above) for whatever makes your heartbeat...

ADORO peperoni in qualsiasi salsa - agrodolci, fritti, in sughi, crudi. Quello che vuoi basta che siano peperoni. E ogni estate metto via tanti nel congelo proprio per questo motivo. In inverno ci sono quelli Olandesi. Non che non sono buoni ma vuoi mettere il nostro sole ponentino con quello che albeggia nel NORD? Comunque questi sono stati buttati belli congelati in una padella bollente dove avevo messo un filo di EVOlio e sale grosso. Girati per benino cominciano incroccantire e fare delle piccole bruciature tutto intorno. A questo punto si butta sopra un po di aceto di mele invecchiata in botti di legno(Austriaca) e un spicchio di aglio schiacciato(o no). Continua cottura un attimo e se vi sentite particolarmente creative potete mettere anche un cucchiaino di zucchero moscovado(scuro scurissimo) che aiuta caramellare il tutto. Finis...facile, buone colorate e vi faranno pensare ad estate, orti e bontà!

sabato 14 gennaio 2012

Moonshine - Lume di luna



in case anyone wants to know...that white light in the middle of the photo is the full moon. The full moon which I saw from the West Portico the other night. It was surrounded by a hazy white cloudy skirt which sort of twirled out around it. No stars. Only that full-faced white light shining into the night like some enormous beacon on the sea....living in the country is marvelous!

Caso mai volete sapere...quel lume nel nero del cielo sparando una luce incandescente nella notte è proprio la luna piena del altro giorno visto dal portico a ponente. Non sapevo che si poteva fotografare la luna con un digitale mini che ha una leva che avvicina il mondo e il cielo pure al obbiettivo. Però funziona! Si vedono anche le nuvole intorno alla faccia piena come se fossero delle gonne enorme svolazzante nel vento. Non c'era una stella, non c'era altra illuminazione se non lei - LUNA! Una meraviglia la vita in campagna!

venerdì 13 gennaio 2012

Sunset from the WEST PORTICO - TRAMONTA dal Portico a ponente






First thing I'm trying to figure out is how the devil the photo got 'cut' crooked on my Office Picture Manager...or maybe I just see it crooked and it's not crooked in the post. In any case these were the colors of sunset yesterday....no comment!

Non so se ve ne siete accorti ma la foto, lato destro, è 'tagliato' storto. Mica che abbia fatto qualche cosa con Office Picture Manager..non ero mai capace tagliare dritto. O fosse è solo storto mentre scrivo e si raddrizza mentre galoppa vola verso la pubblicazione. Comunque questo erano i colori del tramonto ieri!!!....no comment

giovedì 12 gennaio 2012

Dog's Life - Vita da cane



Bet you've heard the espression 'position is everything in life'...or if not that expression something similar. Of course, it's a dog's life is even better when you consider that the protagonists of the position is everything in life are two hundts who wouldn't like anything better than to sit by the woodburning stove all Winter long enjoying the warm...and logically exploiting the strategical position of said stove in the kitchen where the probabilities of edibles falling on the floor are much better than sitting or laying on the portico terrace watching the world inside from outdoors...and while you're at it lady they're saying....have a look at your furry kids out here in the cold(it was only 60°) while you're in there by that stove eating that Fuji apple and enjoying a good read. Ok, so we'd only help you eat the apple....

Vita da cani in questo momento potrebbe essere un espressione poco consono a quello che stanno vivendo quei due ragazzi pelosi in questo momento. Sono entrambi sdraiati su, beaglcuda il divano e Liz un imbottita...e poi dicono che non stanno bene loro. La foto era solo per dirti che vivono di giorno sul terrazzo del portico a ponente, almeno quando il tempo è come adesso. Diciamo 14.5° a mezzodì. Logicamente la posizione dei due ragazzi pelosi è una messa in scena(fatti da loro) per far vedere quanto è triste la loro vita fuori dalla cucina dove potrebbero stare al caldo vicino alla stufa a legna aspettando felicemente qualche caduta di cibo mentre preparo pasti. Logicamente la posizione dei due ragazzi pelosi è una messa in scena(fatti da loro) per convincere chiunque che sono maltrattati da yours truly perche veramente si sta meglio vicini vicini alla stufa....e se credete a questa messa in scena.....

martedì 10 gennaio 2012



Corsica floating up out of the Med off the coast where the WEST PORTICO looks out onto the sea. The clouds seem like enormous waves of fuscia as they flow towards France. There are 180km of sea between our beaches and Corsica but in the Winter early morning and late evening at sunset(as in this picture) you can see the island so well that even the snow in he mountains is visible. Now you can understand why I love living here...or rather, one of the reasons why...

Isola di Corsica a 180km dal mio terrazzo a ponente che fluttua su dal Med in un tramonto rosa shocking nella quale le nuvole come enorme onde fuscie volano verso la Francia...adesso potete vedere con i vostri occhi uno dei perchè adoro vivere qui.....

lunedì 9 gennaio 2012

Infinite possibilities - Infinte possibilita

Amos Oz wrote in his book LOVE and DARKNESS that he had read a book which permitted him to become an author. He had always thought that to become an author you had to have had tremendously interesting worldly experiences in far off places etc etc. The fact is that each one of us, in his or her little universe, is the possible author of incredibly interesting stories. Each of us is the author of a life or, if one wishes, infinite possibilities of lives....it got me to thinking...how many of you have ever sat down and wondered what you life would have been like if on THAT particular day or in THAT particular moment you had made a different decision than the one you made?! I'll give you an example:

late 1960's(was 16 or so)...Costa Rica...vacation in the home of some dear friends who hosted me for 2 months...learned the language...met several wonderful guys one of whom I really adored...year later, same guy, 'marry me?'....said no, came home and then sat and wondered if I had made the right decision no, I didn't love him, just adored him...he was terribly rich - coffee plantations, land with animals and hacienda, whole ball of wax...years later I saw the friends who had hosted me and they told me that he had married a couple of years after I had said no...he had grown fat and bald...still had the coffee plantations and the land with animals and hacienda...several kids...never moved even to take a vacation...gee...

see what I'm getting at? Each one of us is a story waiting to be unfolded...I just wish I had Oz's talent!


AMOS OZ nel suo libro AMORE e TENEBRE ha detto che aveva letto un libro che lo ha permesso diventare autore perchè lo ha liberato dal idea che per scrivere bene bisognava aver vissuto chissà dove e avuto chissà che esperienze di mondo e vita. Invece, conclude lui, ognuno di noi nel suo universo è un autore di possibile storie perché la vita stessa è una storia da raccontare. Avete mai pensato come sarebbe stato la vostra di vita se in QUEL particolare momento, in QUEL particole decisione fatto le cose sarebbero state diverse se....vi do un esempio...

tarda anni 60(avrei avuto 16 anni)...Costa Rica...vacazione in casa di amici nativi del posto per due mesi....imparando la lingua...conosciuto parecchi omi interessanti, uno dei quali adoravo...anno dopo, in estate in casa di amici 'mi sposeresti?'....tornai a casa dopo aver detto di no...e poi sono stata là a chiedermi se avessi fatto la scelta giusta...lasciamo perdere il fatto che non lo amavo, solo un adorare...era ricco con piantagioni di caffe, terreni con hacienda e animali...tutta. Anni dopo vidi di nuovo gli amici che mi avevano ospitati in casa e mi dissero che lui aveva sposato una donna del posto un paio di anni dopo che avevo detto il fatidico no...era diventato grasso e calvo...possedeva ancora le piantagioni di caffe, hacienda, animale e una stroppa di figli...mai andato in vacanza...mai smesso di lavorare...boh?

capite dove voglio arrivare? Ognuno di noi è un romanzo aspettando un autore...quanto vorrei avere il talento di OZ!

giovedì 5 gennaio 2012

photos yes photos no - photos si photos no

All right! My pc went to the doctor and had a complete overhaul. Which means that I had to replace CHROME since I'm no longer able to use Google as home page etc. All right! When my pc was brought home(by me cus not even the pc doctor does house calls during the XMAS season) it was completely different from when I gave it to him. Which meant that I had to extricate and look for things which I had in the old pc workings. Yeah, he told me everything was in documents. That means EVERYTHING...one click and you'll have it all. Right! Except that now all my photos are in documents in a file called IMAGES and yup, when I try to open them here, try to modify them to open them here I have this awful time since they are no longer automatically placed in the wonderful photo fixing hoozie where they used to was. So, until I can figure out how to get all the guys into that hoozie for fixing photos and until I figure out what the devil it was called....ya'll won't be seeing photos from the WEST PORTICO - SORRY!

VABBE'! Mio pc è stato al ospedale dal mago dei computer per un collaudo nella quale il mio di mago ha rifatto tutto dentro. VABBE'! Lui ha lavorato benissimo spostando, rifacendo, rimettendo tutto dove pensava che doveva essere lasciandomi con Google come homepage. Non so voi ma dopo aver guidato per parecchio tempo CHROME e scoperto le gioie di un mercedes di homepage come facevo non riaverlo? Detto fatto e con questo pensavo di aver risolto IL problema più grosso che ho trovato dopo i ripari - PHOTO modificazione. Ehi sì....invece ehi NO, non trovo il modo di mettere le mie photo dentro quel coso dei programmi per modificare photo. Certo che le foto ci sono dentro la cartella IMMAGINI. Certo che le foto cono tutti numerati e non ci vedo neanche uno che è uno quando apro la cartella con nome - ci sono quei numeri benedetti con tutte quelle lettere che già odiavo in algebra(ma scusa tanto, se mancavano numeri dovevano proprio mettere lettere?). In questa situazione sono bloccata come un asino in salita...come faccio a mettere le foto qui dentro che non posso trovare quel sito o altro che modifica gira ecc? Nel mentre scriverò sans foto...un po come vedere senza colori...sapete mica cosa sto dicendo? Io non ci capisco nulla!