domenica 22 gennaio 2012

ebook/real book - tecno/cartaceo

No pictures are necessary when you talk about ebooks/real books. Everyone already knows, or has, an ebook/many real books...yours truly even fell into the ebook snare with a wonderful little gadget called Nilox Megale Pocket book 2.0. Little love is actually a white multimedia thingie which shows films and plays music(both of which I still haven't figured out how to download). The ebook part is excellent and has a wonderful 5" screen which is lighted and I can read it in the dark of my bedroom(know how to download books). The fact is that I am not in love with Nilox and probably will never be able to fall in love with ebooks(except for the fact that they are lighter than real books cus you can haul around tons of books in a little white plastic thingie). At this point you're probably asking why can't I fall in love with Nilox? Simple...it lacks the tactile department totally. I still need that pacifier effect of paper under my fingers while I sip my hot cocoa or tea. Sort of feel naked when I'm holding that white plastic thingie in my hands and cliccking to turn a page. Sure it is easier than trying to hold together that much loved and used and read book which has about 100 pages unglued and every time you get to that part they sort of slide all over everywhere. But have you ever thought that reading a real book which is falling apart takes all sorts of physical and emotional and nervous activities. Keeping the pages intact while holding a full cup of hot coffee and in the meanwhich turning the pages excitedly just to get to THAT particular page. Well, that's the difference. Nilox can't give me that thrill. I can hold the cup, turn the page (not to the exact one where the excitement is cus in an ebook they're never on the same page as in the real ones). I can keep order in my library all in one little white plastic thingie...but it's just not the same. Sorry NILOX...you're not number one -yet.


Mi sono lasciato prendere dal mondo tecno e ho comprato un Nilox Megale Pocket book 2.0. E' una meraviglia in 200 grammi di plastica bianca. Un fenomeno multimediale che ti fa vedere filmini, suona musica(entrambi non ancora dentro perche non capisco come fare download) e nella quale posso mettere TANTI libri di mia scelta(basta comprare e fare download -che sono capace). Problema è che la Nilox, anche se bella finchè vuoi non mi da quella soddisfazione tattile di un libro cartaceo, anche vecchio cadendo a pezzi. Infatti ho scoperto che è proprio quello che mi da pena. Quei libri cartacei vecchi e cadendo a pezzi sono proprio quelli che permettono quella intimità con la lettura che amo tanto. Pensa quanti sensazioni puoi esprimere mentre cerchi di tenere in equilibrio una tazza di caffe bollente mentre cerchi di tenere insieme le pagine scollate mentre cerchi di girare le pagine per arrivare a QUELLA pagina che SAI cè quella parte delle storia che ti eccita tanto da farti piangere...e qui come dicono gli avvocati 'finisco la mia arringa'(ho paura che ho scritto pesce invece di caso) Comunque Nilox non ti amerò mai come i miei vecchi cartacei. Il tecno servirà certo per viaggi(vuoi mettere kili di libri in un 200 grammi di plastica bianca). Nilox non ti amerò mai come i miei vecchi cartacei. Il tecno servirà certo per momenti nella quale....ma dai, chi sto prendendo per i fondelli...yours truly ama anche l'odore del cartaceo, quelle macchie che si formano sulle pagine, quelle orecchie che metti quando devi assolutamente ricordare quella frase...scusami NILOX ma non se abbastanza peluciosa. Me ne dispiace però prometto che ti porterò negli States....ma solo perche se leggera!

3 commenti:

  1. Ogni volta mi dico che dovrei comperare un affare del genere per metterci dentro tutta la bibliografia, ovvero pile e pile di articoli da studiare...ma io sono troppo addicted to colori e matite e evidenziatori, oltre all'odore della carta stampata...per i libri, poi non ne parliamo! Sono molto tecnologica per tante cose, ma non per i libri! Un libro quando lo sfoglio mi respira accanto, un lettore digitale non potrebbe mai farlo!
    Buona domenica carissima♥

    RispondiElimina
  2. Ciao Paula!
    E sì, davanti a queste tecnologie si arriva con una certa lotta interna, siamo legati alla lettura, che per me era un'ossessione da giovane, quando fagocitavo libri di notte, con un portalampade a sfera, che riuscivo a nascondere fra guanciale e lenzuola, appena sentivo passi sulle scale, e non volevo che filtrasse la luce da sotto la porta!
    Amo i libri, anche se adesso, con la vita così piena di impegni di famiglia, cucina, bambini e il blog, che leggo solo sul monitor e i miei amati libri, in tutta la casa mi guardano preoccupati!!!
    Fai bene ad averlo, è un ottimo strumento per quando si è fuori, si hanno ore libere e si prende l'aggeggio dalla tasca e ci si immerge nella storia che ci piace!

    Due amori diversi, ma amore!!!
    Oggi un po' di sole, ma avendo il pranzo di famiglia, ho potuto fare solo una piccola passeggiata verso sera, e la nebbia stava scendendo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Nothing can ever replace a 'real' book, that is for sure. But those ereaders are handy for cruising!

    RispondiElimina