venerdì 17 giugno 2011

Pesto and pasta.....pasta con pesto

http://www.mangiareinliguria.it/consorziopestogenovese/pestogenovese.php

logically the recipe in the link is in Italian but I'm pretty sure that you all can read this one too:


don't you just adore WIKI? and to think that when I was growing up there was only Encyclopedia...anyone's and everyone's only you couldn't add nor take away.
So on with the story. After having come to the Tallahassee part of the boot-shaped peninsula I not only had to learn the language, the culture and the use of the 24 hour clock(that is a story in itself along with the kilograms and it's treasures) I also had to learn the culinary world. The first thing that I ate that was really something(not that everything wasn't something special because it was!) was PESTO which my mother-in-law made from the basil they grew in their veg garden. Superb!

The pasta used is linguine. Flat spaghetti. With the linguine they put potatos(sliced large julienne) and thin stringbeans. All boiled together and then seasoned with that wonderful green creamy olive oily and garlichy and pine nutty sauce! Finis.....simple enough.

Of course it is simple but as everyone knows, each household has its own recipe. After having seen the original(above) here are the number of changes you can make(although I prefer original recipe)

1 - cashews and pine nuts
2 - walnuts and pine nuts
3 - fresh cream along with all the rest
4 - butter along with all the rest....ad infinito....as they say here. Buon APPETITO!


Ivana, ecco la ricetta originale...nel link sopra, il primo. Una ricetta facile facile anche se non hai il mortaio. Il gusto ne perde parecchio però perche pesto vuol dire proprio quello 'pestare'. I gusti si amalgamano divinamente bene nel mortaio e il mortaio di marmo prende il gusto del pesto dal continuo uso e consumo. Garantisco però che questo semplice ricetta anche fatta nel mixer rende una pastasciutta buonissima in qualsiasi momento:

la pasta utilizzata è LINGUINE....non metto la marca perche se scegli quella buona è tutta buona
con la pasta vanno bollite patate vecchie tagliate a julienne grande
e con loro una manciata a testa di fagiolini piccoli.....

con un po di parmeggiano su ogni piatto è squisito....ricetta antica sì ma fresca e leggera come piace a noi oggi! Cosa mi dici?

mercoledì 15 giugno 2011

The first Batch was Cherry...la prima pentolata era Ciliegie iliege

The annual jam session has begun. It's music to the ears of the family when I have gotten out the basket in which I count out jars and caps, pull out the big old cooking pot, take out the heavyduty scale, stock up on fructose and pectin and begin humming unfathomable tunes which usually make my daughter say 'cut it'. But it is the jam session season and the humming is just a nonsensical way to sing since I don't have a good voice. To compensate for the lack of voice I do have a pretty good amount of recipes for the jam session...the first one was CHERRY JAM:

1.5 kilograms of Cherries(that's 2.2 lbs a kilo) pitted
350 grams of chrystallized fructose
1 packet of pectin (or the USA equivalent for the pounds you use)
juice of 1 lemon

procedure:

put all the pitted cherries into a heavy-bottomed cooking pot. On top of the cherries put the fructose and on top of the fructose pour the lemon juice. I usually do this in the evening and let it marinate all night. In the morning it's ready for the first 20 minutes of cooking. Once cooked the 20 minutes, take out your homogenizer(that blender on a stick) and blend in the pot until half of the cherries have become a cream. BE CAREFUL not to blend it too much or you'll end up having a buttery consistency instead of a cherry-ful one. Place a tiny plate into the freezer(for the jel test) and in the meanwhich pour the pectin in the jam which is again on the stove. Using a large whisk blend the pectin into the hot jam (I know you usually do it in cold fruit but I no longer follow instructions and do it my way). Continue cooking for at least 4 minutes. Turn off the stove and do jel test. A tbsp of jam onto that little plate and then put it back into the freezer a minute. If it is jelled correctly it will make an indentation and remain indented.
To sterilize jars I usually fill them with water and Micro them until water bubbles. Keep the water in the jars until ready to fill, then empty, dry and fill. At this point put on the caps, turn them upside down a minute and then right side up. I then place the jars on a towel and cover them with another towel to keep them hot as long as possible. It helps the sterilization....
Next day the jars should be ready to label(I use a white magic marker instead of labels). Check lids and place in a cool dry place for the winter.


La prima ondata di confetturazione era Ciliegie - Tante ciliegie diciamo 1.5 kg di ciliegie raccolta proprio in tempo per oggi. Snocciolate le ciliegie le ho messe in una pentola fondo pesante. Sopra le ciliegie ho messo 350 grammi fruttosio e sopra questo il succo di 1 limone. Lasciato macerare per tutta la notte e questa mattina cottura per 20 minuti. Preparato poi i vasi nel MO con acqua in ogni vaso. Fatto bollire(quasi) acqua nei vasi per sterilizzarle. Si lascia in vaso affinche pronti per uso. Poi messo in freezer piattino da caffe per prova gelificazione. Poi tirato fuori omogenizzatore e frullato meta delle ciliegie per farne un po di cremina dentro la pentola. Lasciate almeno metà delle ciliegie a pezzi altremente diventa troppo burrosa la confettura. Poi con frusta a mano grande ho cominciato mescolare confettura nella quale ho poi messo 1 bustina fruttapec 3:1. Continuato cottura 4 minuti, spento tutto e tolto vasi da MO. Asciugati vasi, riempiti di bollente confettura, chiusi con tappi di metallo, messi sotto sopra per 1 minuto. Poi rigirati i vasi e messi su un asciugamano e coperte con un altro asciugamano pesante per assicurare calore per piu tempo. Domani mattino saranno pronti. Controllerò i tappi, scriverò con marker bianco nome e data...e metterò i miei tre vasi(soltanto peccato) al fresco per quest'inverno.

Colore rubino scuro....non vedo ora di usarli!

martedì 14 giugno 2011

Days of sunshine weeds and...giornate di sole e erbacce

Seems that whenever life seems to get annoying there's always some weeds to pick and what better way to get your back tanned than to be leaning over some ricalcitrant bunches of weeds which are just waiting for you to whack them out of the ground with your handy little paring knife. You all will probably be wondering why anyone would whack weeds with a paring knife. The answer is that this particular paring knife is so dull that it doesn't pare anything but it is a spectacular weed whacker and is small enough to not amputate any of the parts of me which are in the same area of the weeds I'm whacking. So today was an outdoors day. A new sport has been invented. Weed Whacking!

Giornate di noia in campagna non sono mai permessi specialmente quando le recente piogge hanno fatto sì che di erbacce da levare ce ne sono tantissime. Un bel modo per stare fuori al aria aperta(sì certo, la spiaggia è più rilassante) e prendere la tintarella sulla schiena mentre sei china sulle erbacce che stai cercando di estirpare con la tua piccola utile coltellino che la gente normale userebbe per pelare patate e carote. Solo che cosa volete...questo coltellino, comprato a buon prezzo e praticamente inutile, serve e come per estirpare erba. Lo raccomando a tutti che hanno un giardino con erbacce. Anche perche è piccolino e non amputa pezzi della persona che lo sta usando. Così oggi era una giornata di campagna...e yours truly ha scoperto un sport che adora...estirpare erba.

lunedì 13 giugno 2011

THE FACT IL FATTO

http://www.partecipiamo.it/cultura/personaggi/biagi/enzobiagi.gif

The fact is that the person in this picture was one of the most important newsmen in Italy.
The fact is that now since his demise the 'facts' are so much more difficult to find.
The fact is that when he was on TV, in print every day and various we could count on his 'horse sense' and intelligence to keep us informed of THE FACTS.

I miss Enzo Biagi. I miss his way of doing TV. I miss his brilliant but subdued manner...

Since his demise no one has filled his shoes....


Il FATTO è che Enzo Biagi era uno delle piu importante newsmen in Italia.
Il FATTO è che la morte di Enzo Biagi ha fatto sì che I FATTI sono sempre più difficile sbrogliare.
Il FATTO è che quando lui era alla TV, quando era sulla stampa e altri mezzi di comunicazione potevamo contare sul suo buon senso, la sua intelligenza per informarci dei FATTI.

Mi manca Enzo Biagi. Mi manca il suo modo di fare TV. Mi manca la sua brillante ma tranquillo modo...

Da quando manca lui non ce nessuno che ha potuto riempire le sue scarpe.

Mi sento orfana!

PS: mi scusi chi ha messo queste foto sulla rete che ho preso in prestito..era solo per onorare la buon anima. Una foto ricordo di come eravamo allora...quando i FATTI erano capibili.


domenica 12 giugno 2011

Public offices....uffici pubblici -



Entrance to the job placement office and various other public offices. Those two guys on top of the pillars sort of give you an idea of what it's going to be like when you get into the offices....headaches and suffering.

Entrata alla ufficio di lavoro, o meglio, ufficio dove vai quando non ne hai e ne stai cercando uno. Guarda in che condizioni sono i due poverini che stanno reggendo il terrazzo sopra l'entrata. Ti fanno vedere cosa succederà quando entrate....mal di testa e sofferenze! Toh mi sembra proprio azzeccato no?

venerdì 10 giugno 2011

Piante frutta e fiori a ponente- Plants Fruit and Flowers in the West


A particular succulent which makes the most incredible bright blood orange flowers which, unfortunately, last only one day but which continue blooming for at least a month. This is the prime time flower exhibition...how about that?

Questo succulento continua fare fiori color arancio rosso per almeno un mese. Durano, purtroppo, solo un giorno ma sono spettacolare. Cosa dite?


In the Tallahassee part of the peninsula which is shaped like a boot the ground is still usually south of our feet. It's just that yours truly had an upload adventure and literally forgot to shift from left to right. Bear with me please. These pears when ripe will be made into: jam or chutney or spiced pears or pear butter or...decision I'm looking forward to making when time comes.

Caso mai avessi dubbi, la terra a Ponente non è a est delle radici delle piante. Solitamente rimane a sud escluso quando yours truly dimentica di fare un upload con tutti i crismi. Come vedete le pere non sono mature anche se sognano di essere fatti come confettura, burro di pere, chutney o pere speziate...decidero sul momento e vediamo cosa succede.







Lovely yellow and red rose which would be perfect for rose jelly since it is the only one in our garden with an intense rosey perfume. Obviously this rose is one of many of the same type since Hub made lots of plants and we now have quite a few in vases all over area near our driveway. Only problem is that with the humidity we have had for the last month all of our roses are suffering from an illness which turns the leaves white. Sort of a spongey looking thingy which needs to be treated with products best not mentioned nor put into jellies. The roses are pretty though!

Questa rosa di due colori dovrebbe fare parte di quelle rose che si usano per fare confetture e gelatine. Profumata e bellissima come le sue sorelle. M ne ha fatto tante talle e sono attecchite tutte. Purtroppo per l'umidità del ultimo mese qui a ponente soffrono di mal bianco, una malattia che fa venire una pattina bianca sulle foglie e va trattato con roba che non andrebbe per niente bene nelle gelatina ne nella confettura...peccato!


giovedì 9 giugno 2011

Buttata e ritrovata - dumped and recycled


Every morning since I have been living in the Tallahassee part of the boot-shaped peninsula I spoil myself with a coffee and a read of the 'free' newspaper which every bar in the country seems to furnish its clients. On the street where this particular bar is situated there are several garbage bins which invariably have tons of really neat recyclable stuff piled around them. This wonderful ex beauty supply shelving with jeep style wheels was just sitting by the bins awaiting my arrival. Took some careful thinking about which seats to fold down and which to move forward. Opened the hatch, started pushing the blue shelved beauty towards the car and realised that it was going to be a job to get it into the car without scratching the paint. Blue looks good on white but I had this terrible feeling that Hub would not be too enthused by the combo. So as I was thinking about the how I noticed the owner of the beauty supply store(who by the way had thrown out the shelving) walking towards me. 'yesterday I saw two women who were trying to get the blue shelving into a Panda(smaller car than mine) so I decided to come and give you a hand'. Glad he didn't have that philanthropic vein pulsing yesterday. 'Thanks' I said and we got it into the car. 'By the way, if you want I'll probably have a couple of YELLOW ones at the end of the summer' he continued. 'Fantastic, could really use them' I said. We agreed that he would keep them for me. Seems that the store constantly has new ones arriving so he really doesn't know where to put the old ones. Glad to be of service when I can help. Especially when I can find metal shelving with huge wheels. At this point the car was packed, it was time for coffee and a newspaper...



Chissà perche mi innamoro spesso di cose di questo genere che vengono scaraventato fuori dai negozi vicino ai bidoni della spazzatura perche la stagione delle creme solari è finita(in questo caso proprio così), o fosse finito le shampoo particolari delle farmacie, o fosse ancora dismesso per mancanza di spazio perche nel mentre erano arrivati altri di colori diversi. Questa meraviglia di mensolato con ruote da fuoristrada era vicino ai cassonetti vicino al bar dove vado a farmi una colazione al italiana ogni mattino...mentre arrivo al bar vedo il blue calcolando già se devo mettere giù entrambi i sedili posteriori o fosse ci stia con solo uno giù e magari anche scivolando in avanti quello anteriore...quanti pensieri mentre fermo Agila, apro sportellone e considero le possibilità. Nel mentre succede tutto questo vedo il padrone del negozio in questione che arriva dalla mia macchina. Oddio che sia già prenotato il blue mensolato. No, guarda un po è venuto a darmi man forte nel infilarlo in macchina perche 'ieri, signora ho visto due donne che cercavano con tutte le loro forza metterlo dentro una Panda..' Così oggi ho deciso di aiutarla. 'Gentile' rispondo io...'ma signora già che ci siamo le serverebbe anche qualcuno giallo?' mi ribatte il signore. 'CERTO' dico io. 'E allora aspetta i tempi che maturano e sicuramente fine estate avrò un paio di sistemare'. Felicemente vado a farmi colazione al bar con il blue mensolato sistemato in macchina. Ora il blue mensolato abita in mansarda aspettando la mano della nostra fiorentina che senz'altro troverà cose da sistemare sopra...e pensa che questo blue è uno dei suoi colori preferiti.

mercoledì 8 giugno 2011

Visto dal portico di ponente - View from West Portico








The view from the West Portico before the tremendous rainstorms and thunderbooms was a delight of flowers...colors, shapes, odors, sizes and various. If a picture is worth a thousand words I think that I don't need to add much more...enjoy the view!


Visto dal portico a ponente con colori, forme, misure, profumi tutti diversi tutti bellissimi...in inglese si dice che 'una fotografia può risparmiare mille parole'. Con questo vi lascio le foto e silenzio per goderli!

vista dal portico a ponente - View from West Portico




Seems that the last few days have been rather wet and thundrous. Not to be confused with wondrous and blue which is what I'm dreaming about as I look at this photo taken from the West Portico of our house about 5 days ago or was it a week...in any case this is the panorama which we are blessed with on sunny days when the weather is so clear you can see all the way to Corsica, the sky is the same color blue as the Med and just to make everyone understand what it's like to live under the Ligurian sun...all that green is made up of olive trees, many of which are ours. So as you all can tell, Paradise is definitely not lost. It is in the Tallahassee part of the Peninsula which is shaped like a boot.



Madre Natura non sta risparmiando neanche Ponente dalle sue lacrime e tuoni. Giorni di vento forte e pioggia battente che sembra aver esorcizzato qualsiasi voglia di muovermi da dentro la cucina dietro il portico a ponente. Nei giorni di sole, diciamo 5 giorni fa o magari una settimana fa yours truly ha fatto questa foto. Ormai un ricordo che mi consola perche dopo la tempesta e lacrime e tuoni, lampi e altro posso sperare che il Paradiso che vedo dal portico a Ponente torna con i suoi colori di Med blue e cielo uguale, i verdi scuri degli ulivi e la possibilità di godermi un pomeriggio sul portico ponentina con in mano un libro e sotto le parti fondi uno sdraio...

martedì 7 giugno 2011

Torta Cioccolato costruito - constructed choc-cake









Easter came and went and with it came and went yours truly to a location south of Ponente(West). At this point yours truly continues heading south of Ponente(West) but only once every other week so that there are no more excuses to not write posts in this blog. As if I would write posts in someone else's.

In any case Easter came here as it did everywhere, Sunday lunch included. I was asked to contribute a cake or something sweet and decided to bake a white chocolate sheet cake which if made in the right proportions usually ends up being the size of a, well, sheet cake. So I got out the ingredients, mixed and all those good things, put the cake into the pan and into the oven and got - well, a rather skimpy 1 inch high cake which really freaked me because I then had to do what I call culinary creativity and invent a cake which would serve - HELP 13 people. This is the result. I called it Constructed chocolate cake because that is exactly what it is...a constructed chocolate cake. The sheet cake is white chocolate. The center is Moscovado sugar brownie and the icing is chocolate frosting...ok so it's not dietetic.

White Chocolate cake:
and here the fun starts because I don't remember the recipe I used but I know that I only substituted the regular chocolate in a dark chocolate cake with white chocolate same quantity. And that is probably where the problems started but since it came out well trust me...just bake and cool then take out of the pan, cut in half and put one half on a cake platter. then make:

MOSCOVADO SUGAR BROWNIES:
1 stick of butter and 2 C. dark brown sugar(MOSCOVADO) in a pan and melt together(no, the sugar doesn't melt but the butter does and it becomes a kind of tar which then must cool to tepid in a large bowl...
Now in that add 2 eggs one at a time and beat well.
Then add 4 tbsp. cocoa and blend well.
Then add 1 C. flour and blend well.
Then add 1 C. chopped walnuts and blend well...
Put this mix into a rectangular cake pan which you have greased with butter and dusted with cocoa(that way the bottom of the brownie isn't white - cool idea). Bake at 350° in till done(my little gas stove takes about 45 minutes). Cool for a while on a rack and then take out of the pan.

Now the fun begins. Measure the size of the white chocolate cake bottom. Put an exact replica of brownie on top of the white chocolate cake bottom and then cover the brownie layer with the rest of the white chocolate cake. So far you've constructed the cake. Now the chocolate frosting:

SEMISWEET FROSTING

1 C. semisweet chocolate bits
1 C. sifted powdered sugar
4 tbsp soft butter
4 tbsp dark rum (or coffee)

Melt chocolate in microwave on lowest temperature. Add other ingredients and blend until smooth. Cool and spread on cake. I only make this amount then make more if I need it.

After having frosted the cake I then put white chocolate pieces on top....
PS: the photos are from scratch to the final iced cake...



TORTA CIOCCOLATO COSTRUITO -

Con Pasqua che era arrivata e partita ed io che giravo da Ponente a Sud per motivi di famiglia questo povero Blog è rimasta un po abbandonato a se stesso. Ogni settimana prendevo la FS è traslocavo per parecchi giorni nella città d'arte piu al sud per aiutare la figlia e poi tornavo fine settimana per continuare dove avevo lasciato casa a Ponente. Ormai a Sud si va una settimana sì e una no e ormai non ci sono piu scuse per non scrivere post nuove. Inizio con questa torta costruita che era richiesta per il pranzo di famiglia di Pasqua. 13 persone dovevano mangiare una torta fatto a 'lenzuolo' come si dice negli States solo che non avendo calcolato bene teglia ne impasto sono rimasta con una torta alta 2 cm lunga una quaresima che non poteva soddisfare nessuno e tanto meno i commensali pasquali. Così con un po di creatività culinaria ho detto tra me e yours truly...ma dai, oggi decostruiscono tutto in cucina perche non costruisco una torta. E questa è il risultato. Le foto iniziano dal impasto...ovvio.

TORTA CIOCCOLATO BIANCO
mica che mi ricordo che ricetta ho usato ma so solo che ho usato una normalissima torta di cioccolato scuro che ho sostituito con uguale quantità di cioccolato bianco. sicuramente i problemi erano iniziati qui...forse. Impastata e cotta questa torta ho poi tolto tagliata la torta a metà e messo prima metà come fondo della torta costruita su un vassoio poi ho fatto i brownies di zucchero moscovado:

BROWNIES DI MOSCOVADO
130grammi burro fuso in pentolino con 2 tazze moscovado(fondendo il burro con zucchero dentro diventa un impasto che va raffredato e poi messo in una ciotola grande)

nella quale metterete in questo ordine:
2 uova e poi sbattere bene impasto
4 cucchiai di cacao amaro e poi sbattere bene impasto
1 tazza farina e poi sbattere bene impasto
1 tazza noci tritati grossolanamente
questo impasto va messo in una teglia da torta rettangolare che avete precedentemente imburrata e cosparso di cacao amaro che non fa venire il fondo brownies bianco

cuocere in forno caldo 180° per almeno 45 minuti (se il vostro forno è a gas come la mia)

Tolto da forno raffredare in teglia per almeno 20 minuti poi levare dalla teglia su una gratticola.

Ora costruite il resto della torta prendendo misura del fondo e facendo un strato di brownies uguale che metterete sul fondo di cioccolato bianco. Sopra i brownies mettete altro strato di torta cioccolato bianco. Adesso dovete fare una glassa al cioccolato che coprirà la torta:

1 tazza gocce cioccolato fusi nel micro.onde.
1 tazza zucchero in polvere
4 cucchiai burro morbido
4 cucchiai rum scuro (o caffe o vaniglia)...i dosi sono soggettivi

sbattere tutto insieme e mettere sulla torta. Io faccio sempre questa quantità e se manca ne faccio ancora.

Sopra la torta finita ho messo pezzettini di cioccolato bianco.