sabato 19 maggio 2012

AWAKE in MAINE -- SVEGLIA in MAINE

There's always a certain feeling of don't know what when I open my eyes the first morning and see the forest which hides a lovely pond in it's embrace. I open my eyes to mists in the pines and am disorientated to not encounter the deep indigo blues of the MED in late Spring. Even the frogs (peepers here) croak a different opera - high trills which sort of squeak around the trees to come flicking against the window of my room with the same insistence of the mosquitoes which continue buzzing around my ears. Ah yes...MAINE! I'm here. I'm awake in MAINE and let the story begin.


Ce sempre un senso di disorientamento quando apro gli occhi il primo mattino in MAINE. Ci sono i pini nella foresta fuori casa che nasconde un laghetto(un pond quasi una pola) nella quale ci sono i piccoli rannochi che si chiamano peepers. Trillano invece di fare il solito suono basso dei nostri verdi scuri. Il loro canto picchia trillando contro i vetri chiusi della mia camera un po come le onnipresente zanzare ronzano intorno alle mie orrecchie. Ehi si', sono in MAINE. Non vedo il blue indigo del MED di tarda primavera...ma SONO qui. Sono SVEGLIA in MAINE...e inizia storia!

3 commenti:

  1. Ciao Maine-girl!!!

    Allora sei in mezzo alla natura anche lì! Ma ci sono anche gatti e cani? Sentirai nostalgia dei tuoi pelosisenz'altro.
    Bene divertiti, vai in giro e riposati!!!!

    Un abbraccio dal Levante adesso piovoso, mannaggia!!!!

    Saluti anche alla tua famiglia, ok?

    RispondiElimina
  2. buona nuova avventura, cara amica! e prendi appunti anche per noi

    RispondiElimina