mercoledì 14 luglio 2010

Once upon a Time c'era

la vita in Florida dove le temperature erano infernale e l'umidità era tropicale come giusto per un penisola che spunta nei Caraibi. Si sudava lamentandosi del appicaticcia che scendeva tra le scapole fino al sotto l'equatore corporea causando imbarazzanti sploshsplosh quando caminavi. Però erano gli anni degli AC a mannetta quando entravi nei negozi mancava solo che ti piazzavano un piumino sulle spalle per proteggerti dai colpi di freddo. Uscendo da tal negozio sembrava che entrassi in una melma da tagliare con coltello e repirarl era una fatica enorme. La corsa verso l'auto e la sua AC. Il mondo era una corsa verso il prossimo luogo di AC.

Ormai quello c'era un tempo fa e ora che sono a Ponente sto sognando ultimamente di quei luoghi di AC prepotente che asciugavano il sudore dalla fronte e non solo dove si poteva avere un senso di non annegamento mentre facevi quel che si chiama respirare e ovviamente nella quale potevi dormire senza pensare che il tuo matterasso ad acqua fosse rotta e stessi nuotando nelle acque sottostante al lenzuolo poi ricordando che non avevi un matterasso ad acqua e quel acqua nella quale nuotavi eri solo tu che scioglievi dal caldo.

Una volta c'era un tempo estivo diverso nel Ponente. Un caldo secco che non ti scioglieva. La spiaggia dava un 'rifregerio' brezzozo alla nuotata che avevi ancora il coraggio di fare perche il caldo era sopportabile e non era qualcosa dalla quale dovevi scappare per poter sopravvivere il mese del Soleone e Agosto. Poi al 15 di Agosto, miracolosamente venivano dei temporali estivi che spazzavano via anche quel caldo asciutto lasciando posto ad un caldo che faceva ciaociao con una manina dolce ventoso che portava via man mano che passavano i giorni, sia gli ultimi resti del estate che i turisti che erano sciamati sul Med per le vacanze.

A Settembre le spiagge erano diserte perche il mondo era di nuovo in fabbrica e tu avevi una spiaggia bellissima, pulita, silenziosa sulla quale passeggiare e un Med blue come può esserlo solo lui. Come se la partenza dei bagnanti portasse un po di sollievo anche a lui e per ringraziamento ti lasciava ancora un paio di settimane prima che Ottobre portasse qualche mattinata freschina.

Once upon a time c'era estate come piace a me...asciutto ,caldo e ventoso...ormai i tropici sono arrivati fino a qui e sto ancora cercando capire come mai gli italiano continuano voler prendere aerei per raggiungere coste lontane che costano una fucilata...

Ma diciamola tutta...a Ponente in questo momento ce una brezza marina bellissima che sta portando via l'arsura e l'umidità. Non so quanto durerà ma me lo godo tutto...dopotutto è estate e siamo tutti in vacanza a Ponente.

3 commenti:

  1. brezza? me ne potresti spedire una confezione King Size per favore?

    RispondiElimina
  2. Altro che brezza mi vorrebbe, per sbarazzarmi almeno di un po' di appiccicaticcia, che da settimane ci sta facendo boccheggiare!
    Non ho climatizzatore, sto qui immobile, solo muovendo le dita a scrivere...con il luccichio del sudore persino sul dorso della mano...accipicchia, non ne posso più!!!
    E che sposta il G., per andare al mare o da qualche parte più fortunata?
    Pazienza, passerà anche questa!!!
    Un abbraccio...no un salutino con il ventaglio...troppo caldo!!!

    RispondiElimina
  3. ma dai che a settembre avrai di nuovo un mare che ti invidieremo tutte. (io potrei invidiarti da subito, perché mare niente questa estate :)).

    RispondiElimina