domenica 7 novembre 2010

Nella Grande Gianduia


Ho iniziato la giornata con un caffe preso al volo dalla macchinetta sul binario a Savona...sapete che non sono mica male i caffe dalle macchinette?

E dopo aver preso il caffe mi sono messo a guardare fuori dalla finestra durante il viaggio. Peccato che non si poteva vedere niente perche dopo il buio pesto del mattino presto(le 5:11) partenza vuol dire pestissimo...mi sono trovato nel mondo grigio perla di una nebbia talmente fitta che alla fine si vedeva solo quello che sembrava nubi. Ad un certo punto sembrava che il treno volava letteralmente tra le nuvole. Però arrivata in una stazione verso Ceva ho potuto vedere fuori e ho scattato la foto di quel alberello che felicemente dava un po di colore al mondo grigio perla fuori il finestrino...Piccola ha provato con tutto il cuo cuoricino di catturare i colori arancioni e gialli del fogliame ma purtroppo non ha la stoffa per essere un digitale di quelli forti. Lei, poerina, fa le foto un po come può ma vi rende l'idea. Se l'alberello era così tenue perche la nebbia l'aveva imbozzolata penso che Piccola non poteva avere tanto torto facendo la foto sfuocata.

Stranamente siamo arrivati a Porta Nuova in orario e le amiche erano tutte là ad aspettarmi. Abbiamo iniziato subito le ciaccole dopo un saluto molto sentito e poi subito in un bar dove abbiamo fatto colazione, chi per la prima volta(yours truly), chi per la secondo, le altre. E mentre bevevamo e mangievamo abbiamo continuato quello che per il nostro gruppo è tradizione ferea...le chiacchierate non finire per tutto il tempo che ero con loro. Questo vuol dire che non smettiamo un attimo di parlare parlare parlare se siamo insieme per un ora, una giornata o un fine settimana. Dovete capire che non è solo perche non ci vediamo spesso. Garantisco che anche i fissi che sono nella Grande Gianduia(dopo tutto se NYC può essere la grande mela non vedo perche Torino nostro non possiamo chiamarla la Grande Gianduia...quasi quasi che chiederò alla regione Piemonte se per loro vada bene...chissà che non riusciamo fare dei soldi per quest invenzione?!) Dicevo, anche per i fissi nella Grande Gianduia(mi piace sempre di piuAHAHAHAH!) le chiacchiere sono sempre tante e il parlare parlare parlare è continua perche abbiamo sempre tante cose da raccontare, dirci e scoprire. Quando arrivo io sembra che si inizia esattemente dal punto dove ci eravamo lasciati ultima volta e continuiamo imperteriti infinitemente. Che bello.

Dopo il caffe abbiamo dato da mangiare al parchimetro della stazione perche una di noi aveva la car parcheggiata proprio là e ci siamo messi a caminare in giro per S. Salvario...ma questo domani. Vorrei scrivere di piu ma la lavatrice ha finito e la biancheria mi chiama al dovere. Poi se non imparo a mettere le foto un po qui e un po là nel blog mi sembra di non poter descrivere bene quello che abbiamo fatto...prima o poi prometto che imparo.




4 commenti:

  1. Va be', io non c'ero...la Big Gianduia è davvero simptico sto nome...Bologna ha già due appellativi, La Dotta e La Grassa, mica so che devo metterci adesso...ci penseremo!!!!!
    Aspetto il seguito...
    Scrivi il testo, poi vai nel punto dove scrivi alberello...e fai "inserisci img" dall'icona del post,poi metti un'immagine dopo ogni oggetto che hai nominato nel testo...prova, tanto puoi andare sopra all'immagine e fare "rimuovi"!!!!!
    Vedi che hai fatto gà dei progressi?

    Corro, ora la focaccia è pronta!!!!

    Un abbraccio dal Levante piovoso!!!

    RispondiElimina
  2. Proverò senz'altro i tuoi suggerimenti. In questo momento non ho tempo per scrivere seconda puntata ma magari questa sera mentre aspetto VIENI VIA CON ME con Fazio e Saviano...qui ce un sole bellissimo. Una giornata freschetta ma veramente splendida. Meno male perche M sta mettendo le reti. Mi ha detto che prossima settimana magari iniziamo raccolta. Felice di avere un po di olio nuovo! un abbraccio dal ponente, P

    RispondiElimina
  3. Per la seconda puntata ti prego, cambia il colore del testo!

    RispondiElimina
  4. Scriverò in nero. Penso che adesso il blog aggredisce meno gli occhi. Cosa dici? Magari quando ci vediamo possiamo lavorarci un po su?

    RispondiElimina