martedì 16 novembre 2010

Regina degli Avanzi



Notate notate che le foto sono tutti in blocco unico con purtroppo ultimo che doveva essere la prima e prima che doveva essere la seconda e così via. Però ammetto che aparte la foto della roba sul piatto che sembra che potrebbe essere sia pesce crudo che bestia cruda...ammetto che Piccola non ne fa di foto tanto orribile e insieme stiamo imparando il mondo digitale semplice semplice. Non oso pensare cosa mi succederà quando prendo diploma e compro la digitale STEP II...

Comunque in questo poste mica che parlo di foto. Parlerò di avanzi ed io che sono, come dice la mia fiorentina, 'la regina degli avanzi'... mettiamo avanzi di Stinco di Manzo in umido al forno a mo di roast beast, roast beef per i schizzinosi, con sugo dello stesso e purea di patate.

Ieri ho comprato un bellissimo stinco di manzo di 1.930kg che effettivamente era un po grande per noi due ma pianificato nel modo che avanzavano almeno per 1.5 pasti. Il pasto di pranzo di ieri per M era stinco affettato con sugo caldo tirato su dalla pentola(quella gialla che poi vi spiego cosa sia lei) senza le verdurine incluse e un bel piatto di polenta anche lei avanzata dal giorno prima con tanto di gorgonzola...altra storia altra ricetta.

Prima di iniziare ricetta vi diro di lei, la pentola gialla...è una signora di una certa età. Era di mia madre, diventata mia dopo anni di buon uso nella cucina di casa seguendoci ogni trasloco e facendo suo dovere sul gas, sulle piastre elettriche sia nel forno. E' una pentola di ghisa smaltata venuta dal lontano Brussels o così dicono. Non parla fiaminga ne francese ma vi garantisco che dopo piu di 50 anni continua il suo servizio in cucina. Altro che Henry o altri del suo genere....

La ricetta è la seguente:
1 stinco di manzo grosso in un unico taglio
3 carote
1 cipolla enorme
2 gambi sedano con foglie
sale e pepe
aglio 2 o 3 spicchi se vi fa piacere
herbes di provence
vino rosso per irrorare

Accendete il forno a 230° e farlo scaldare per bene. Nel mentre mettete le verdure (lavate tutte) spelate(carote) pulite e a spicchi(le cipolle) tagliato a tocchi (sedano) nel fondo della pentola. Sopra questo adaggiate lo stinco che avete precedentemente spolverato di sale, pepe e herbes di provence. Versare 1 tazza di vino rosso in fondo alla pentola senza toccare carne con flusso liquido. Mettete pentola nel forno caldo e lasciare cuocere almeno 45minuti che si sigillano i pori della stessa. A questo punto abbassi temperature a 150° e controllate che ci sia sugo ancora nella pentola. Se non fosse, mettete di nuovo un altro bicchiere di vino. Girate sotto sopra lo stinco e continuate cottura per un oretta, bagnando ogni tanto la carne con il sugo(man mano che manca a questo punto dovete aggiungere brodo vegetale - di dado va benissimo). Dopo l'ora di cottura la carne dovrebbe essere tenera tenera...se non fosse continuate cottura per il tempo che ci vuole per farla venire morbida. Il mio di stinco era pronto dopo un ora e 45minuti ed era un po al sangue come piace a me. Un degno pasto paleolitico con tanto di succhiamenti midollo(alla faccia della mucca pazza) molto in privè però per ovviare commenti e facce di sdegno del comensale a fianco di me. Lasciando cuocere di più ovviamente lo renderà meno paleo.

Togliere pentola dal forno e lasciare raffredare un pochino...a questo punto vi rimane solo di tagliare la carne e versarne sopra il sugo nella quale avrete frullato le verdure. Se non volete fare questo lavoro, potete servire le verdure a fianco la carne. Tutto lì.

Però ovviamente se siete solo in due come noi vi rimane un sacco di carne da utilizzare il giorno dopo sia per un pranzo che per panini quando andate a sbattere le olive. Non andate a sbattere le olive? Allora potete pensare di farvi un bel intingolo da mangiare insieme tipo maionnese con caperi...un godimento totale per carne a mo di roast beast fredda.

La purea di patate ultimamente in casa nostra viene dalle bustine McCains...ODDIO mi state dicendo. Voi che avete la campagna, le patate nostrane e il burro di montagna usate le McCains? Puoi scommettere! E sono squisite. La bustina costa 2.40E e fa oltre 1 kg di purea aggiungendo quantità di latte irrisorio e volendo burro di montagna. Sono già un po condite e se vi manca il burro potete aggiungere un po di olio(dopotutto quel sbattitura olive un po di olio nuovo ce - o no?). Vi garantisco un pasto buono e facile.

Però a questo punto ti rimane ancora una cosa da fare...tagliare a listerelle finissime le cicorie e pan di zucchero come contorno al tutto....regina degli avanzi garantisce...

3 commenti:

  1. Cara Regina degli Avanzi!!!
    Posso proclamarmi allora a Regina degli Avanzi II...mica butto le cose mangerecce!!!
    Appena ho visto il tegame...Oddio...guarda un po' che anche la yours truly ha la ghisa come me, degli anni quaranta, la mia, e svedese, e qualche altra della creuset o circa!!!!
    Mica butto neppure quelle!!!!!
    Uno stinco così mai avuto...mangio poco manzo, se non nel bollito misto che usa qui, e dopo utilizzo gli avanzi a go-go!!!!
    Grazie delle idee gioiose che mi suggerisci...
    Un abbraccio dal Levante bagnato, che sta asciugandosi al sole di novembre!

    RispondiElimina
  2. Paula, giacché sei la regina degli avanzi, sai mica come possono riciclare un pezzo di ottimo lesso di manzo piemontese? grazie!
    Bellissima la tua casseruola di ghisa, ne ho una quasi identica ma di colore nero. Ci si cucina divinamente.

    RispondiElimina
  3. Ivana, no, non accetto che tu sei la II perche tra noi due non conta la posizione. Conta uso degli avanzi. Le tue ricette sono sempre una scoperta per me che impasto quasi mai!

    Eu, sai che per gli avanzi di manzo bollito faccio una stracciata di carne usando la forchetta poi...dai che ti metto un altra poste!

    RispondiElimina