domenica 9 gennaio 2011

Non piove




da 10 ore ma come vedete nelle foto in giro per questa posta ci sono ancora le pozzanghere e paludi dove in questo momento i coccodrilli non ci sono perche felicemente si sono spostati piu verso il basso. Sono piuttosto timidi davanti alla Complicaxio che ormai riesce a prendere nota del andirivieni di umani e rettili. In questo caso volevo farvi notare il fango e il lucido del acqua che ancora incornicia i posti dove yours truly dovrebbe andare per 'scucire' quelle reti che vedete in fondo. Tra i due alberi ce una striscia di rete larga almeno 4 metri che è poi cucito su altri strisce di reti gemelli e via andando fino a coprire o 'vestire' a gonnella come dico io tutta la campagna che è di oltre 2000metri. Nella foto direttamente sopra queste parole potete vedere le reti scuciti di una nostra vicina di campagna che ha avuto la brutta fortuna di essersi incappata in 4 giorni di pioggia dopo aver raccolta le olive che erano sopra le reti cuciti cuciti come nella foto a destra sopra. Lei adesso deve aspettare, pregando che non entrano i cinghiali a ruzzolare, che si asciuga un po la campagna per poterli portare via...no la invidio. Io devo solo aspettare che si asciuga per poterli scucire e legare a rami come già spiegato in altro poste...


Ecco che ho messo un altra foto che volevo andasse sotto questi delle reti e guarda un po dove si è andata infilarsi...comunque è stata ritoccata dal programma che ho sul pc per fotografie. Questa mattina era piuttosto scuro fuori ma volevo fare delle foto del entrata di casa. Ecco fatto. Notate che ce anche una reti davanti al cancello perche poerino è rimasto fuori durante tutta la pioggia e ormai rimane là affinche non riesco a tirarla su, scuoterla dal acqua e infilarla in un barile dove vive durante la stagione che non lavora. Ne avrei delle altre foto da mettere ma non caricano piu. Vuol dire che apriro un altra post solo per loro.


2 commenti:

  1. P.!
    Sai che mi piace tanto il verde argentato degli ulivi...è bello ritrovarlo anche d'inverno...qui c'è poco di verde, se non le siepi e le conifere, poche e sempre a rischio nel nostro terreno!
    Per le foto, se loro vanno dove gli pare, tu taglia il testo e incollalo dove invece vuoi tu, così te le trovi al posto giusto!
    Qui non piove da una settimana, ma è umido adesso anche nebbia fitta!
    Siamo chiusi in casa, con anche ma di gola!
    Buon proseguimento!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  2. Fortuna vuole che le ulivi sono piene di foglie tutto l'anno e i loro colori cambiano con la stagione. Quando ce secco diventano di un verde scurissimo e si mettono al attenti verso il cielo affinchè non ricevono acqua quando le fanno di nuovo scendere in posizione normale. Quando ce vento o brezza le foglie girano, frusciano e diventano un costante collaidoscopio di grigio-verde-argento. Una meraviglia.
    Un altra cosa interessante: Quando si inizia la raccolta delle olive i rami pieni di olive sono pendente. Come sbatti via le olive si mettono al attenti e non scendono piu. Sono quelli che si tagliano durante la potatura! un abbraccio da ponente, P

    RispondiElimina