lunedì 28 febbraio 2011

Di colesterolobus et omnia

non potevo mancare di rubare una ricetta da una persona la quale blog seguo con molto piacere anche se non farei come ha fatto lei perche il mio di M non ama carne trita. Nel caso di casa mia userei cambiare facendo un piatto alquanto micidiale di colesterolobus et omnia, non tanto per fare un marito-cidio quanto per fare un piatto veramente 'stick to your ribs'...o come si dice qua 'nutriente'.

Mi piace tanto quanto un piatto 'nutriente' in Italia ti si 'appiccica sulle costole' negli USA...e considerando quanto ne mangiano di questi piatti direi che si appiccica anche sulle parti più al sud delle costole.

Comunque la ricetta mia per questo piatto ve lo metto e voi che avete amici/che nel vecchio Sud degli States dovrete capire da dove viene questo meraviglia:


per ogni commensale 1 fettina non tanto spesso di tacchino
In un sacco di carta pesante dovete mettere un paio di tazze di farina0 e 1 tazza di farina mais fine
Nello stesso sacco dovete mettere: 1 cucchiaio di pepe macinato fresco
1 cucchiaio di erbe per arrosto tritate
1 cucchiaio di aglio in polvere
Tenendo il sacco di carta in cima dovete scuotere bene gli ingredienti affinche mescolati.

Adesso prendete una ciotola nella quale metterete 2 tazze di latte e 3 uova grande che sbatterete insieme al latte. Adesso inizia la procedura: 1 fettina di carne va messo nel latte, tirato su e messo nella farina nel sacco che poi scuoterete per far sì che le fettine sono 'impanate'(fare questo due volte per ogni fettina facendo così una doppia impanatura) . Ogni fettina impanata poi va messo su un piano dove aspetterano gli amici fettine. Finito tutto dovete fare la seguente:

In una padella molto grande dovete soffriggere 100 grammi di pancetta affumicata affinche croccante. Togliere la pancetta e asciugarla(qui è un po un assurdo perche le ricette mericane dicono per levare l'eccesso di grasso...come se un pizzico di grasso nella pancetta facesse sì che la colesterolomia si alza). Adesso vedrete perche ultimo commento: Togliete il grasso dalla padella(e qui tutti applauderanno dicendo 'ooorraah, si leve il grasso e abbassiamo colesterolomia) NO! Adesso rimete metà del grasso nella padella e 'friggete' le bistecchine di tacchino là dentro. Il vostro fegato e cistefelia in questo momento stanno facendo AHIAAHIA. Sentite? Finito di friggere tutte le bistecche mettetele di nuovo sul piano.

Adesso prendete il rimanente grasso e metterlo in padella con una leggera sfumatamento di brodino(diciamo 1/4 tazza). Una volta 'pulito sgrassatoAHAHAHAH' la padella aggiungete abbastanza fecola mais di fare una cremina nella quale metterete un po di spezie a piacere(chi usa pepe piccante, chi zenzero, chi altro). Questa 'cremina' micidiale va poi messo sulle bistecchine nel piatto di portata....

E per finire in gloria a fianco a questo pasto 'stick to your ribs' dovete assolutamente fare un po di grits o per chi non ne trova questa delizia 'mericana - polenta bianca! Non usate la farina gialla perche con la salsa prende un colore un po bruttino....

cosa dite? di colesterolobus et omnia soddisfatti!?

tanto per sapere:

per chi vorrebbe fare la ricetta un po meno omicidioso:

friggete le bistecche in olio nostrano
Fare un bel sugo usando i rimasugli nella padella aggiungendo brodo e gusti come sopra e poi fecola mais....
Il sugo rimane saporito lo stesso ma senza grassi animali.

2 commenti:

  1. Cara Paula!!!!

    credo di capire da dove arriva la ricetta....me la studio bene, poi ci faccio un pensierino...il tacchino è una carne che puà essere trattata in questa maniera "pesante"
    Ho la farina di mais bianca pure!!!

    Grazie!
    Buon pomeriggio...qui piove, piove, piove!!!!!

    RispondiElimina
  2. pure qua sta facendo della roba bagnata qui sulla costa e in montagna diventato bianco...spero che non scende da noi!

    gravy è il nome della salsa in questione in English...da noi si mangiava anche il fegato fatto nello stesso modo ed è veramente buono sai!

    RispondiElimina