domenica 25 aprile 2010

25 Aprile

Bella Ciao, Bella Ciao, Bella ciao ciao ciao....la canzone favorita era questo e fino a oggi quando un sindaco ha deciso che andava meglio Piave era sempre quella la canzone che si cantava il 25 Aprile. E come se qualcuno dicessi agli Americani di non fare i picnic con i bar b que, ne le parate, ne i fuochi d'artificio, ne i saluti ai morti ad Arlington con tanto di canoni e vario. Ma mica che posso scrivere di politica in un blog. O no? Diciamo solo che questo è uno delle meno spreggevole cose che stanno succedendo in questo stivale dove sono venuto a piantarmi 35 anni fa. E con questo chiudo capitolo. Chi vuol capire capirà.

sopra elencato ci sono anche altre cose che sono successo il 25 Aprile...nota però che quello in rosso interessa particolarmente a noi...o meglio, interessava a chi c'era in quel periodo, perchè quei partigiani che cantavano Bella Ciao erano morti in parecchi per fare ciò che è segnato in rosso e scommetto che non era tanto ciò che cantavano che contava ma ciò che sacrificavano - altro che Once Upon a Time! P

5 commenti:

  1. mi è piaciuto ieri sera che Gramellini nel programma di Fazio abbia ricordato i partigiani fucilati insieme a Valdo Fusi, è enormemente ingiusto e storicamente falso fingere che quei morti siano tutti uguali.

    RispondiElimina
  2. Hai ragione Dede. I morti ammazzati non sono mai uguali gli uno agli altri...però considerando che certi vogliono levare pure questa parte della storia dalla storia insegnato a scuola...

    non so se dovevo metterlo nello scritto come un 'footnote' ma i dati per 25 Aprile li ho presi in 'prestito' da Wikip.

    RispondiElimina
  3. mio nonno materno, uno dei miei angeli speciali, diceva spesso "mica vorranno farci credere che Gesù Cristo è morto di freddo?"...
    ecco ogni tanto, ma attualmente ogni spesso, la sento la sua voce ripetermi questa frase...quando vogliono revisionare qualcosa, significa che è tempo di mettere in moto le proprie meningi e andare a vedere TUTTO...

    RispondiElimina
  4. Dispiace dirlo ma conosco un sacco di gente che stanno mettendo in moto solo un neuroncino...

    RispondiElimina
  5. Tesoro bello anche le amebe non hanno un sistema nervoso granchè definito, però non hanno diritto di voto, non disturbano, non rompono le scatole, vivono e lasciano vivere...mi sono mooltoooo più simpatiche di alcune persone, quasi quasi fondo un comitato per i diritti delle amebe!

    RispondiElimina