venerdì 9 dicembre 2011

The kitchen help - aiutante felina



I've always considered the kitchen my special place and of course as you can see it has definitely become a centerpiece of the house with all it's wonderful shelves full of orchids, stuff, knives on magnetic bars, bars with stuff hanging over the sink, sage hanging from humongous clothes pins hung on the paper towel dispensar(made by M in bronze during his Chief Engineer days in the USA), pot of african violets, food in plastic containers ready to be cooked, leftovers protected from atmospheric pollution covered by pot tops and THE compost collector(orange bucket)...but the most important part of the kitchen special place is always occupied by MAX - the kitchen help. She's always ready to dip a paw into the mixing bowl just to be sure there's enough sugar. Or maybe push the half full pot off the sink to remind you that you should have finished fixing that particular part of the meal before turning to other important activities..like maybe cutting the meat to put into the pot where you carefully had sauteed the vegetables which are now splattered on the floor by the cabinet. Then there's the quick scratch and escape tactic which gets used when she sees me flying around the counter getting from the microwave to the sink or such...1 2 3 ZAP cat claws in the t-shirt or sweater or apron just to let you know that she's there---or was there before she boomeranged off the counter top after having reinserted weapons into paws....but for all her weird I wouldn't want different kitchen help. After all, I've never been around a sou-chef who could purr as loud as Max!

La cucina. Mio regno. Un mondo di mensole con orchidee, coltelli appesi a IKEAni barrette calamitate, roba tanta, roba appesa - salvia che sta seccando nella morsa di giganteschi morsetti da biancheria appesi loro stessi su bronzei porta carta cucina fatti dal marito durante gli anni da navigante, 2 piante di violette africane che si tengono felice compagnia in una ciotola enorme dopo essere state trapiantate e divise dalle 2 sorelle che le soffocavano(anche esse felice in ciotole tutte loro), avanzi messi in ciotole di plastica con coperchi di pentola sopra che proteggono da inquinamento atmosferico e ultimo ma mica meno importante ORANGE, il mio porta composta verso compostaggio che siede sempre vicino al lavandino. Però la parte piu importante della cucina è sempre occupata da lei, MAX, la mia aiutante felina che non vede ora di mettere una zampa indagatore nella ciotola degli impasti per assicurare che ce il sale o che ci sia sufficiente zucchero. O magari buttare giù una pentola meta piena per ricordarti che dovevi finire di elaborare quella ricetta prima di iniziare qualcosa altra - mica capisce che la roba che adesso sta cercando di raggrupare per terra non è altro che il soffritto per quella carne che avevi appena finito di cuocere in padella e che andavi a prendere per infilare sulla verdura che langue sul pavimento(ovviamente la mettevo nella pentola mica sulla verdura che langue ecc). Però la parte più bella del avere un aiutante felina è il gioco del graffio e scappa che riesce a fare tutte le volte che giro avanti e indietro intorno al bancone - una svelta unghiata alla tshirt o grembuile e poi ritirare le armi e via alla velocità della luce prima che una riesce capire cosa è successo....ma se lo posso dire tutto, non vorrei un aiutante diverso....dopotutto non ho mai visto un sou-chef che facessi le fuse come la MAX!

2 commenti:

  1. Ciao Paula!!!
    Ma che simpatica cucina e che simpatica aiutante, fatta a modo suo! Avrà imparato tutte le tue ricette!
    Ma quanti oggetti e piante, io nessuna in casa, e neppure alla finestra, visto che ho le inferriate e i vasi non ci stanno! Ho però le erbe davanti casa! Ho pure il micio del vicino, che viene a curarsi nel mio prato, perché ci sono tutte le erbe spontane con relativi fiorellini e niente erba vera...che sparì quasi subito, soppiantata da viole, tarassaco, veronica, calendula e menta che si è allargata dappertutto!
    Va be' non sto a descrivere la mia casa selvatica!!!

    Buon lavoro nella tua cucina poetica!

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. era unica cosa che volevo nella casa in campagna - cucina grande. E per grande che sia vorrei che includesse anche la camera del pc dove ho i miei libri e scrivania...ma anche così ce spazio per il mondo incluso le mie piante e tutto il resto. So pensando seriamente di vendere il mio pc e comprarmi un piccolo netbook. Più comoda come uso e senz'altro non avrei più bisogno di mettermi isolata nella camera accanto...ma la tua cucina è perfetta! Le foto che avevi messo fanno vedere il tutto in un spazio limitata me perfettamente funzionale. Di più non si potrebbe chiedere specialmente se siete in due(come noi dal tronde - solo che ormai siamo abituati girare coi pattini in una casa enorme - troppo enorme)
    abbraccio da ponente dove inverno rimane più al nord, P

    RispondiElimina