mercoledì 23 ottobre 2013

The Pickle Story - Racconti di Sott'aceti


When I was little my Nahmoe(maternal grandmother's nickname) used to make FRIDGE pickles...simple recipe which was always delish. For some reason history sort of catches up with you. I've been desiring fridge pickles all summer and it seems that the desire is going into Fall and guess that as long as I can find stuff to pickle I will be doing so into Winter. It's so simple to FRIDGE pickle..in fact it is so simple that I'm not pickling and storing anymore...it works like this...you get, for example in this foto, a cooked beet which you cut into lots of thinnish slices. Then you get a couple of onions (sweet ones if possibile) and cut them into lots of slices as if you were going to make friend onion rings...each veggie in its own bowl please because you have to make 4 layers....first layer always onions then veggie then onions then veggie (always finishe with the veggies)...the secret is to then boil 1 cup of cider or other delicate vinegar with fructose or moscovado sugar...and here you decide which vinegar to use and how much...once the veggies are in the jar and the vinegar mixture is cold you're ready to construct the seasonings...whatever you want. If you use for example whole spices you must put them into the hot vinegar and then wait till it chills. when cold I recommend that you take out the spices since the vinegar will have already gotten the flavour from them.  If you use for example just seasoned salt or garlic or the likes just put on the top and pour in the chilled vinegar...of course you can't eat them right away...the big secret is to put them into the bottom of the fridge and WAIT at least 24 hours. Then the miracle happens and you have FRIDGE pickles...next try will be FRIDGE chutney...but that will be another story....
 
ci sono delle volte che credo la nostra storia personale ci rincorre man mano che diventiamo più 'maturi'. La storia in questione a questo punto sono i sott'aceti che faceva mia Nahmoe(nomignolo di mia nonna materna). Certo che quando ti vengono le voglie di sott'aceti non hai sempre vasi e vasi di roba messa via per inverno. Una volta avevo tantissimi vasi di tutto di più ma man mano che 'maturo' mi rendo conto che i gusti cambiano e anche le voglie. Tipo la voglia di stare in cucina a 38° nel pieno dell'estate davanti a fornelli mentre fai di tutto di più. Così chissà perche la mia storia culinaria ha preso mano e mi ha fatto ricordare questi sott'aceti tanto piaciuti che faceva la Nahmoe...diciamo che sono facilissimi perche li puoi fare tutto l'anno con tutto quello che trovi di sott'acet-abili(bella quella parole appena inventata)...la foto dei sott'aceti di oggi sono di barbabietola bollita e cipolla di tropea. Prendi la barbabietola cotta e tagliarla a fettine di 1 cm e mettere in una ciotola. Poi fai lo stesso con cipolle di tropea (qui 2 medi). Poi ho preso 1 tazza di aceto di vino bianco(puoi scegliere quale aceto usare perche la fantasia aiuta molto in queste ricette) nella quale ho messo poi fruttosio(e qui puoi scegliere quale dolcificante da usare -miele, moscovado, zucchero semolato, agave - e scegliete anche le quantità) Le quantità ovviamente variano con la verdura che metti e il vostro palato. Aceto va bollito con dolcificante che si scioglie bene poi va raffredato completamente. Verdure messi nel vaso ovviamente. Una nota per le spezie - se usate pezzi di spezie dure tipo cannella o chiodi garafano questi vanno messi nel aceto ancora molto caldo ... poi tolti quando aceto è freddo prima di versarlo sulla verdura nel vaso...un po di confusione nelle mie ricette ce sempre...dopo aver messo le verdure nel vaso, aver scelto si o no spezie basta che mettete sale o quant'altro condimento volete, versate sopra l'aceto freddo e il tutto va poi posto in fondo al frigo per fare la sua magia - infatti questi in inglese si chiama FRIDGE pickles ossia sott'aceto fatti in FRIGO - vi garantisco che sono buoni e avrete sempre sott'aceti tutto l'anno senza dover stare davanti al gas in estate. Prossima prova di FRIDGE  pickles saà CHUTNEY ma questa sarà un altra storia...
  •  
  •  

3 commenti:

  1. Ma che bello! Mi rcordano un po' gli one day pickles giapponesi!

    RispondiElimina
  2. Thumbs up!!! mi piacciono questi fridge pickles :-) potrei provarci pure io.
    Buona serata <3

    RispondiElimina
  3. direi che one day pickles sono proprio questi - solo vengono dal oriente. Questa ricetta è della culinaria askenazita ebraica...Fabiana darti da fare! io voglio proprio provare chutney però!

    RispondiElimina