domenica 1 dicembre 2013

APPLE CHERRY JAM PIE PIE DI MELE E CONFETTURA CILIEGE


This is real apple cherry jam pie with just a hint of cinnamon powder and about 1/4 cup of dark brown sugar. The recipe is really simple cus all you have to do is have a jar of lonely cherry jam sitting in the dispensa. Not that the jam is lonely but that it is an only child of a widowed mother which really doesn't mean much these days but can be a problem if you have to decide whether to keep it for breakfast or use it for something else. This pie sort of just happened when I went down to the dispensa, saw the jar winking at me and remembering the fuji apples which were languishing in the cantina...sort of a pie happening which in our house is quite THE thing since I am not a pie making person. I don't do pies so this is really a first! Anyhow I brought up the 500 gram jar of cherry jam, got 8 fuji apples which I then peeled and sliced pie style...put them into a big bowl and then added some jam...then some more...and then oh heck...just dumped in the whole jarful. At this point 1/4 cup dark brown sugar (my jams are very NOT sweet) and about 1 tbsp of cinnamon powder...mixed it up with a huge spoon and then took out the pie dough from the fridge. Bet you thought I would even make the dough. NO! I am not a pie dough maker. I love to use fillo which is not available here. I DO NOT make pie crusts...maybe because I don't make pies...but then if this is a pie happening and it all sort of fell together what could be better than the photo above - that wonderful lego like construction of a pie which has holes cus I didn't have enough dough...leaked out cus I put in too much stuffing...but literally made me want to have a window sill to put it on to cool. The perfume was intense...the crust was perfect (thank you LIDL for your rettangular dough) and it was tough not to tast it beforehand! Guests loved it...and that was THE pie for this year!

Ogni anno faccio una quantità interessante di confetture che logicamente vanno dove vanno le confetture che faccio e rimangono figli di madre vedove e causano problemi esistenziali non indifferente. Colazione, cheesecake (torta formaggio americano) o quant'altro per utilizzare quel unico vaso da 500 grammi che in questo caso era di ciliege. Ero giù in dispensa rovistando e questo mi tira un urlo dicendomi 'ma ti dicedi?' e detto fatto è successo che mi ricordai che in cantina c'erano pure le mele fuji languendo in un plateaux...in frigo pure 2 pacchi di sfoglia LIDL (mica che faccio impasto per PIE - mai fatto un pie in vita mia veramente - io sono da crumble veramente) e marciai su in cucina con tutto. Tagliai le mele per pie (fettine sottilissime) messi in un enorme ciotola con un po di confettura poi un altra po di confettura e poi, dopo deliberazione interminabile buttai dentro tutto contennuto facendo sì che il pie sembrava sanguinante...e sopra questo misi 1/4 tazza moscovado e 1 cucchiaio raso di cannella in polvere mesolando tutto con un enorme cucchiaio...nota che avendo tolto la crosta dal frigo e cominciato armeggiare con pie pan (teglia da pie) ho notato che non c'era abbastanza impasto per tutto così sono rimasti dei bucchi che le persone da pie devono fare con attrezzi vari ma una persona da crumble le fa perche non riesce tirare la pasta in lungo e in largo per coprire tutto...finendolo in breve il PIE succese...e ebbi un grande successo...profumando tutta la cucina, collando ripieno sulla placca da forno che intelligentemente avevo messo sotto ma solo dopo aver avuto un piccolo lago di zucchero bruciato sul fondo forno...e gli ospiti erano felicissimi...toh

2 commenti:

  1. Paula,
    una lavorazione così casual non mi era ancora capitata, e mi immagino come i tuoi ospiti siano soddisfatti...la tua filosofia è straripante come la pie, carissima, e mi piace un sacco!!!
    Alla prossima pie!
    Abbraccio, non so che fa fuori, guarderò domattina che tempo fa!

    RispondiElimina
  2. strano pensavo di averti risposta ieri...si vede che il virtuale risposta è stata ingoiata dal iperspazio...buona giornata che noi siamo in campagna!

    RispondiElimina